Sharing

Questa pratica di partecipazione può essere fatta in un gruppo non troppo numeroso, 12 o 15 persone o alcune in più, permette l'ascolto reciproco dando tempo e garantendo la sospensione del giudizio.

Nello psicodramma si chiama partecipazione dell’uditorio e conclude il lavoro del gruppo. Si può usare anche al di fuori del setting psicodrammatico quando si può chiedere ai partecipanti di condividere qualcosa del loro vissuto relativamente a qualche pratica appena conclusa o a qualche altra cosa. La regola, tutelata da chi conduce, è che ciascuno a turno può esprimere il proprio vissuto e non invece dire altre cose e in particolare consigli ad altri, giudizi, ragionamenti in generale o quant’altro. Ogni partecipante ha cura di tutelare se stesso, gli altri e la confidenzialità di quello che viene detto.

Ad esempio rispetto al tema della autonomia dei bambini, un partecipante può condividere la sua esperienza personale come in questa storia

è permesso giocare?

 

ENGLISH TRANSLATION

This practice can be done in a group that is not too large, 12 or 15 people or a few more. It is a practice used in psychodrama, the theatre invented by J.L.Moreno, it concludes the work of the group. It can also be used outside the psychodramatic setting when participants can be asked to share something of their experience regarding some recently concluded practice or some other thing. The rules, protected by those who lead, is that each in turn can express their own experience and not instead say other things and in particular advice to others, judgments, reasoning in general or whatever. Each participant takes care to protect himself, others and the confidentiality of what is said.

Leave a Reply