Il silenzio — Be Silent

Questa pratica riguarda gli incontri che coinvolgono un numero alto di genitori in un setting di tipo tradizionale e cioè: un teatro, un auditorium, una grande sala con le file parallele per il pubblico e chi conduce la serata in piedi o seduto di fronte a tutti.

 In un momento precedente oppure successivo rispetto al Bisbiglio, che ha un effetto importante sul “paesaggio sonoro” della sala, è utile proporre la pratica opposta, cioè il silenzio condiviso.

Chi conduce l’incontro propone di sperimentare insieme un momento di meditazione, fatta ponendo tutta la propria attenzione al proprio respiro, al proprio corpo. Si crea così un momento di silenzio di alcuni minuti, anche 4 o 5, rotto solo dal suono della campanella iniziale e finale e da poche parole di guida per la meditazione.

Con questa pratica i genitori che sono venuti per ascoltare un  esperto, qualcuno che li possa aiutare, sperimentano invece la pratica di ascoltare se stessi, di sentire i propri stati interni senza giudicarli o modificarli, di sentire il proprio sentire e il proprio pensare senza giudicarlo o modificarlo.

Emp:path stories book contiene due storie che sono state generate da questa pratica.

Un momento di silenzio

Il suono delle campanelle

ENGLISH TRANSLATION

This practice involves meetings involving a high number of parents in a traditional setting, namely: a theatre, an auditorium, a large room with parallel files for the public and those who conduct the evening standing or sitting in front of everyone.
After or before the practice of the Whisper, which has an important effect on the "soundscape" of the room, it is useful to propose the opposite practice: the shared silence.
Who leads the meeting proposes to experiment together a moment of meditation, made by putting all their attention to the breath, to the body. This meditation creates a moment of silence of a few minutes, even 4 or 5, broken only by the sound of the initial and final bell and by a few words of guidance for meditation.
With this practice, the parents who have come to listen to an expert, someone who can help them, instead experience the practice of listening to themselves, of hearing their own internal states without judging or modifying them, of feeling their own feelings and their thoughts without judging or modifying anything.
Emp:path Stories book contains two stories that have been generated by this practice. It is really a gift!

 

 

Leave a Reply